W LA MOTO Forum W LA MOTO Forum

Vai indietro   W LA MOTO Forum > LA BACHECA DEI GRANDI VIAGGI > LA BACHECA DEI GRANDI VIAGGI

LA BACHECA DEI GRANDI VIAGGI
In questa bacheca troverete i report di viaggio più entusiasmanti redatti dagli utenti e scelti dallo staff del forum per appassionare i lettori ed ispirarli nella preparazione dei loro viaggi

 
 
LinkBack Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
  #1 (permalink)  
Vecchio 16-09-2010, 11: 15
L'avatar di Rompinax
la girovaga motarda
 
Registrato dal: Feb 2009
ubicazione: Monopoli (Ba)
Messaggi: 1,925
predefinito Agosto 2010 Siria e Giordania passando per la grecia e la turchia [Rompinax mbc]


Ecco l'ultima mia avventura .... Io e la mia kle abbiamo viaggiato con una bel gruppo di BMW… che brivido quando le ho viste tutte arrivare… mamma mia 
si un avventura... lungo la terra che storicamente chiamano "la mezza luna fertile"...
Sbarcati in grecia il 6 agosto alle prime luci del mattino a igoumenitsa e di corsa verso Alexandropoli raggiunta nel tardo pomeriggio lungo la nuova autostrada eravamo a pochi km dalla frontiera turca che avremmo raggiunto e oltrepassato la mattina seguente...
la frontiera turca garantisce una buona efficenza nel servizio.. unico problema sono i pendolari che ti vogliono prevalicare durante la fila che fai epr il controllo dei documenti e cosi ti cominciano a girare le scatole.. ma da quel momento capisci che stai entrando in un paese arabo... hanno dentro di se una fretta incomprensibile.. corrono corrono boh...
la mattina seguente lasciata Alexandropoli si sfrontiera in Turchia nella quale saremmo rimasti circa un giorno e mezzo facendo tappa ad Ankara (la capitale della turchia) e poi Ganziatep a sud della turchia avvicinandoci sempre più alla frontiera Siriana frontiera che avremmo oltrepassato la mattina seguente dopo aver dormito a Ganziatep.
in turchia abbiamo potuto ammirare il famosissimo lago salato Tuzgolu che si trova sulla strada che da ankara porta ad adana.
dormito a ganziatep e con un bel ricordo nello stomaco quello delle famosissime e buonissime zuppe turche il giorno dopo abbiamo sfrontierato in siria.. si la siria.. e chi l'avrebbe mai detto.. cosa ci sarà mai da vedere in siria dato che ne sentiamo sempre parlare in maniera negativa???
sfrontierati in siria dopo ore e ore alla frontiera siriana (la tecnologia e la burocrazia non è cosa comune nei paesi arabi e questo comporta una perdita di tempo allucinante ci sono diversi punti di controllo proseguendo lungo la strada che porta in terra siriana e cosi una volta devi fare vedere il passaporto un altra volta il visto un altra volta il libretto della moto ..è necessario alla frontiera stipulare un contratto di assicurazione c'è una tassa da pagare in entrata e in uscita dallo stato siriano vabbe siamo all'inizio e la pazienza è alle stelle )
una volta avuti i permessi in forontiera approfittiamo epr il cambio della moneta (si lasciano i bei colorati euro e ti danno i pounds) il cambio diciamo che un pochino conviene a noi italiani ma non da fare salti mortali …comunque si sfrontiera e dopo la famosa foto che ogni motociclista si fa quella sotto al cartello WELCOME TO SIRIA
prima tappa ad Aleppo il famosissimo sapone all'olio di oliva di aleppo riconosciuto in tutto il mondo ha un odore non piacevolissimo per noi occidentali a mio avviso ma è molto emoliente e nutritivo epr la nostra pelle... non dimentichiamo che le donne arabe hanno una cura esagerata del loro corpo che mai nessuno intravede. Aleppo Seconda città della Siria e una delle più antiche città del mondo.
Aleppo è anche detta la "città grigia" a causa del colore delle case costruite con roccia calcarea. grazie alla sua posizione, era il crocevia delle strade carovaniere tra Mesopotomia, Turchia, Arabia e mar Mediterraneo, e quindi punto di incontro tra varie culture. Infatti Aleppo è abitata da varie etnie: arabi, turchi, armeni e, inoltre, si mescolano diverse religioni che quindi la rendono molto "colorata" per la diversità di usi e costumi che si trovano in questa grande città
ad Aleppo arriviamo nel primo pomeriggio e raggiunto l'hotel lasciato i bagagli fatta una doccia veloce la fame era tanta e cosi ci incamminiamo quasi perdendoci nei 12 km di souk( chiamasi souk il posto dove si concentrano tutte le attività commerciali del paese.. negozi di ogni genere) raggiunta cosi la Cittadella di Aleppo una lunga scalinata porta al grande portone della città sulla cima della cittadella si può ammirare tutta Aleppo dall'alto.. perchè la cittadella si erge al centro dlla città su una collinetta... dopo aver ammirato la cittadella e camminato in lungo e largo per il souk e dopo aver preso un bel thè alla menta si ritorna all'hotel a piedi .. perdersi è molto facile ma la strada si trova sempre
la mattina seguente lasciamo aleppo e ci incamminiamo verso damasco capitale della Siria la famosa damasco nella quale saremmo arrivati nel tardo pomeriggio..
a metà strada ci siamo fermati ad hama dove abbiamo ammirato le famose Norie o mulini .. abbiamo potuto capire e vedere come un tempo tanto tempo fa trasportavano l'acqua dai livelli più bassi a quelli più alti in un paese.. mulini in legno che col loro ruotare emettevano rumori assordanti ai quali la gente del posto è oramai assuefatta
lasciata hama abbiamo raggiunto uno dei paesi che custodisce uno dei castelli medievali più belli del mondo Il castello dei cavalieri chiamato Krak Il più mirabile castello del mondo "secondo la definizione che ne diede Lawrence d’Arabia, ha sfidato i secoli, ergendosi maestoso dall’epoca dei crociati "
al Krak ho cominciato a capire come mangiavano in siria grazie ad un ristoratore ingambissima Obram gay simpaticissimo.
lasciato il castello direzione damasco.. nel tardo pomeriggio arriviamo a damasco "sulla via di damasco"
arrivati nel tardo pomeriggio la mattina seguente avremmo avuto tutta la giornata per vederla e ci avremmo dormito nuovamente.
cosi la mattina dopo una bella colazione e si esce FA CALDO vabbe che vuoi che siano 40 gradi e qualcosa di più? nullaaaaaa dicono che è secco.. si è secco ma fesc u stess callllll
destinazione souk per perdesi lungo la via delle spezie con i suoi profumi lungo la via dei tessuti cosi colorati che brillano per la loro preziosità lungo la via degli ori degli articoli della casa lungo la via dove le verdure si inneggiano sui banchi.. tra le vie dove un animale si ammazza si pulisce e si vende per mangiarlo a pranzo o a cena.... camminando camminando raggiungiano la Moschea degli Omayyadi moschea che risale alla fine del III millennio a.C.
grazie alla guida siamo potuti entrare e visitarla in lungo e in largo.. abbiamo anche visitato la tomba del famoso Saladino che risiede accanto a questa moschea abbiamo visitato il palazzo di una famiglia nobile del paese.. la cappella di san anania Anania, il martire cristiano che fece recuperare la vista a San Paolo, lo battezzò e lo aiutò a nascondersi e a lasciare Damasco, dopo che Paolo, con le sue prediche aveva attirato su di sé l'odio degli ebrei che ne avevano organizzato l'uccisione.
una volta vista damasco dal basso merita di essere vista dall'alto cosi con unpulman saliamo lungo una colina al confine con l'israele… c'era il filo spinato ad evidenziare il confine arrivati sulla collina godiamo della bellezza che una città araba può offrire dall'alto uniforme nel colore sulla quale si inneggiano i tanti minareti che durante il giorno raccolgono tante persone per la preghiera che accompagna un mussulmano dalla mattina alla sera.
e dopo una giornata calda e afosa la cena ci aspettava dormiamo ancora a Damasco e la mattina seguente viaaaa direzione Bosra questa tappa è stata una delle più incanteovoli per me.. a Bosra c'è uno dei più grandi anfiteatri romani tenuto meglio al mondo.. meglio del colosseo secondo me.
salire sulle sue gradinate per ammirare la maestosità del suo palco è stato particolarmente emozionante le sue colonne con i suoi capitelli corinzi ancora intatti.. maestoso imponente importante unico.
dopo questa tappa mattutina si frontiera verso l'ora di pranzo in Giordania altra tiriteraaaa mamma mia du palle quanto tutto il mondo comrpeso l'universo.. entra e esci i documenti.
si paga epr uscire dalla siria e si paga per entrare in giordania.. assicurazione per il mezzo in giordana.. visto giordano.. cambio soldi nuovamente e viaaaaa ci dirigiamo sul mar morto dove siamo arrivati nel tardo pomeriggio e dove saremmo rimasti tutto il giorno seguente dormendo per un altra notte li.
la tappa sul mar morto è stata una tappa di totale relax piscina galleggio nel mare.. piscina e galleggio nel mare.. fanghi e massaggi. ne avevamo tutti bisogno.
la particolarità del mar morto è quella che 1 è salatissimo e quindi se ci andate fate attenzione agli occhi e 2 si galleggia tremendamente a causa dell'alta concentrazione di sale e non è possibile nuotare.. divertente
lasciato il mar morto destinazione monte nebo il monte dove al Profeta Mosè fu predetta la terra promessa dal Signore nostro iddio. si dice che mosè sia morto su quel monte ma il suo corpo non si è mai ritrovato.. io mi son messa nel punto in cui mosè vide la sua terra promessa ma a me non ha fatto vedere nulla
fatta visita al monte son le sue sculture e i suoi resti si scende lungo una valle desertica con strade curvose km e km di altopiani gialli dove l'ombra dell'acqua era un miraggio... ore e ore di moto si saliva e si scendeva epr poi raggiungere uno dei paesi che conserva la seconda delle 7 meraviglie del mondo Petra la città dalla polvere rosa.. si è vero petra è tutta rosa.. viene accarezzata e levigata dal vento a secoli e secoli...
che dire di petra chi ama i documentari l'avrà vista e rivista vestita di magia di mistero si infatti petrà è un mistero come sia nata in quei secoli è davero un mistero.. è l'espressione dell'alta ingegneria dell'epoca era molto ricca perchè era terra di passaggio dei mercanti ed era la massima espressione dell'arte e della maestosità ..petra abitata fino a non molti secoli fa e adesso patrimonio mondiale un parco archeologico che si puà per alcuni tratti visitare a cavallo su delle carrette e a piedi .. è faticoso.. va via tutta la giornata per vederlo ma è un sogno sembra di stare in un film. da l'impressione di essere cartapesta e invece è roccia. Quando si arriva non la si vede perché la vera petra si nasconde tra le montagne.. petra è stata generata a causa di un terremoto che ha creato un canion lungo la montagna. Dopo aver passato la giornata a visitarla distrutti siamo tornati alla base per passare la serata e il mattino seguente si parte destinazione mare si il mare.. la giordania ha uno sbocco sul mar rosso e cosi dai monti si scendeeeeeeeeeee sul mareeeeee oramai è tutto un su e giù.
Ad aquaba diciamo che la vacanza ha raggiunto la sua missione è il punto più a sud che avremmo dovuto raggiungere nel nostro viaggio e cosi è stato.. aqaba era stata negli ultimi giorni lasciata in sospeso come tappa dati gli ultimi avvenimenti politici che avevano fatto si che aqaba una settimana prima del nostro arrivo fosse stata bombardata con 5 missili provenienti dall’israele.
Arrivati ad aqaba abbiamo fatto il bagno nelle splendide acque del mar rosso. Dove c’è una vecchia petroliera ferma oramai da 8 anni nelle acque internazionali tra l’israele che a occhio nudo dalla riva giordana si vede.. e dopo il giretto in barca per osservare qualche reperto storico presente in quelle acque nel pomeriggio inoltrato siamo ripartiti per wadi rum …
Il famoso deserto descritto da lowrence d’arabia … lasciata la tangenziale che taglia le montagne abbiamo intrapreso una strada lunga e dritta che lentamente si inoltrava tra le montaghe e il deserto che si avvicinava sempre più ai nostri occhi e il tutto cambiava colore.. quello che da lontano vedevi piccolo con l’andare assumeva la sua giusta dimensione e maestosità.. appena arrivati al campo berbero dove avremmo passato la nottata nelle tende berbere lasciato bagagli e moto siamo saliti su delle gip che ci hanno portato per un ora e mezza in lungo e largo tra dune e montagne era tutto rosa che al calar del sole cambiava colore assomigliando sempre più al color terra cotta… ho salito a piedi una duna una faticaccia che non si può descrivere ma arrivata su ho potuto ammirare a 360 gradi la valle che si distendeva sotto e al tramonto si poteva ammirare come i cammelli tornavano ai loro campi….dopo un ora e mazza di divertimento foto risate urla siamo ritornati alla base per abitare ognuno la propria tenda e mangiare il montone cotto come lo cuociono i berberi sotto la sabbia… i ragazzi del campo ci hanno omaggiato con le loro danze ma per farci sentire un attimino a casa hanno fatto partire dal loro megagalattico impianto musicale la famosissina canzone italiana che conoscono in tutto il mondo miniere comprese indigeni compresi -Toto Cutugno Sono un Italiano ( vi giuro avrei preferito l’ultima di san remo ma toto cutugno no cavolo) vabbe mi son fatta un milione di risate nel sentirla li in pieno deserto lontana da casa 4000 km
Lasciato il deserto di wadi rum alle prime luci del mattino si sale verso Hamman capitale della giordania…
si visita la cittadella con tutta la sua affascinante storia… un giro per il centro tra negozieti .
ad Amman ho assaggiato una novità succo alla canna da zucchero si trituravano della canne da zucchero e con aggiunta di acqua veniva fuori un succo delizioso rinfrescante dolce e nutritivo…
dopo aver girovagato in un traffico spaventoso.. Amman è un manicomio… via in hotel a cenare…Hotel nel quale ero al decimo piano stanza 1007 la mia moto parcheggiata giù non riuscivo a vederla.. era un puntino 
E qui finisce parte del mio viaggio.. perché tutto il resto è un ritorno a casa….con i tre lunghi trasferimenti
Da Hamman si torna indietro per raggiungere la frontiera giordana dove questa volta abbiamo perso davvero tanto tempo.. nell’ufficio per le pratiche c’era un solo ragazzo che ha dovuto fare tutto da solo senza un minimo pc e con un blocchetto con la carta carbone .. cosi dopo aver aspettato un infinità di tempo abbiamo pagato e siamo usciti dala giordania… Ciao giordania alla prossima chissà un giorno…
Sfrontierati in siria è stattato il pane arabo col formaggino abbiamo invaso un alimentare eravamo assetati e affamati e ovunque vai ricorda pane e formaggino è la soluzione più buona e sostanziosa  questo panino e formaggino l’abbiamo fatto in condizioni igieniche pietose a mio avviso all’andata non saremmo stati capaci ma alritorno oramai hai anticorpi e stomaco forte capace di sopportare tutto 
In siria direzione Damasco si dorme a damasco
Da damasco di sfrontiera in turchia arrivo a ganziatep dove si pernotta..
Da Ganziatep c’è il tappone fino a izmit … quanti km mamma mia per la prima volta in vita mia ho fatto 1100 km in un giorno davvero dura soprattutto perché il vento non ci ha mai lasciato… in alcuni tratti l’autostrada era intasata e quando sei all’estero devi metterci maggiore attenzione quando guidi gli arabi guidano come i pazzi.
Raggiunta Izmit si eprnotta siamo oramai motlo vicini al confine turco-greco.. cosi la mattina si riparte e si arriva alla frontiera turca si passa con molta praticità e si rientra in grecia
In grecia Si dorme ad alexandropoli nel magnifico hotel Alexander e la mattina seguente il tappone si attraversa come all’andata tutta la greciaaaaaaaa ma che vuoi che siaaaaaaaa vabbe 
Nel pomeirggio un po inoltrato raggiungiamo Igoumenitsa gli ultimi km mamma mia che fatica… arrivati al porto prendiamo visione del ritardo o anticipo del traghetto lo avevamo la sera verso le 22.00 quindi decidiamo di concludere la vacanza con una bella mangiata greca  insalata con la feta.. carne di tutti i generi che in grecia è ottima.. zaziki e patatine fritte e ciao anche a te grecia 

Confesso è stata dura a volte le tappe erano lunghe il caldo era intenso la mia kle a volte si è mostrata forte altre volte mi implorava e bastaaaaaaaa  ma ha sempre trottato alla grande nonostente c’erano tanti BMW che la sfottevano 
E io… io mille emozioni …avrei voluto viverla ancora più intensamente ma di un viaggio è bella l’attesa e il ritorno avvolto dal ricordo… quando torni vorresti tornarci per vivere il tutto con maggiore consapevolezza… ma ogni viaggio ti lascia un segno addosso nel cuore sulla pelle …quando lo racconti quando lo mostri agli altri ti accorgi che fai sognare ma tu auguri a chiunque di provare le stesse cose e di poter realizzare la stessa cosa … perché i sogni son desideri…
Il popolo arabo si è dimostrano nuovamente ai miei occhi affascinante accogliente.. il mondo arabo in determinati paesi si sta evolvendo… cerchiamo di andare oltre quello che ci fanno vedere in tv eprchè non è proprio cosi.
Buon viaggio a tutti  a dimenticavo.. grecia turchia siria giordania a presto…


ps: un ringraziamento sincero al gruppo BMW CATANIA ingambissima il presidente il vice e tutti coloro che gli hanno dato una mano affinchè il tour andasse alla grande

E UN MEGA GRAZIE A PIERONOX MBC che mi ha affiancata sempre dandomi maggiore sicurezza

QUALCHE VIDEO SIRIA

http://www.youtube.com/watch?v=a5fqzYsU0qk

http://www.youtube.com/watch?v=r17T1XXakKc

http://www.youtube.com/watch?v=vFyRyhkXRDc

QUALCHE VIDEO GIORDANIA

http://www.youtube.com/watch?v=3HjbsBYw6Lk

http://www.youtube.com/watch?v=u-Jm3U8_yG4

http://www.youtube.com/watch?v=zO7e89YTI8o

http://www.youtube.com/watch?v=J3BRQ0N2bU4

http://www.youtube.com/watch?v=wAz2zXT-bHI

QUALCHE FOTO
















[img]http://img836.imageshack.us/img836/6719/p1210149.jpg[/mg]
























img]http://img186.imageshack.us/img186/6384/p1210491.jpg[/img]



































èimg]http://img88.imageshack.us/img88/778/p1210661.jpg[/img]





















































































http://img291.imageshack.us/img291/7508/p1220126s.jpg[/img]



__________________
Tiziana R 1200 Gs
viaggio in moto per sentire gli odori del mondo..
Tunisia http://www.youtube.com/watch?v=Ril6RaJjT4g
Marocco http://www.youtube.com/watch?v=fWDnfuoGvXY
Europa dell'est http://www.youtube.com/watch?v=9kLCVluVORo
Siria e Giordania http://www.youtube.com/watch?v=Ijbc9...ayer_embedded#!
Elefante 2011http://www.youtube.com/watch?v=n9q8bMnLoCc
Baltico Russia Ukraina http://www.youtube.com/watch?v=Yjk29LOC-Qk

Ultima modifica di Rompinax : 27-10-2010 a 08: 59
 

Tag
2010, agosto, giordania, grecia, mbc, passando, rompinax, siria, turchia

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo
Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 07: 55.


Powered by vBulletin versione 3.7.4
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.

WLAMOTO.COM Associazione Sportiva Dilettantistica