W LA MOTO Forum W LA MOTO Forum

Vai indietro   W LA MOTO Forum > AREA FORUM > ENTRA NELL' AREA FORUM > MOTOTURISMO > Tourer, Cruiser & Custom

Tourer, Cruiser & Custom
Voglia di kilometri? Posizonatevi in sella, accendete lo stereo e via.... verso lontani orizzonti

Rispondi
 
LinkBack Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
  #1 (permalink)  
Vecchio 11-09-2009, 17: 12
L'avatar di el_conguero
webmunnezz
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: Aversa
Messaggi: 7,121
predefinito Aprilia Shiver GT






Aprilia Shiver 750 GT. La tanto discussa naked veneta che aveva fatto parlare di sé per componenti mai viste prima su una moto del suo segmento, come il Ride By Wire integrale, arriva in versione sport-touring in questi giorni nelle concessionarie. Nella media i prezzi al pubblico, 8.600 franco concessionario per la versione GT e 9.200 con l'aggiunta dell'ABS.
Semi-carenata dalla forte personalità, vanta comunque una dotazione di serie come il già citato acceleratore Ride by Wire, la gestione delle tre mappature (Sport, Touring e Rain) e i freni con pinze radiali, soluzioni assolutamente inedite per il segmento delle sport touring e che rendono Aprilia Shiver 750 GT una moto pregiata e unica, dotata anche di ABS opzionale. Motore bicilindrico ricco di coppia, ampia abitabilità per due persone, eccellente protezione aerodinamica e una ciclistica da riferimento, sono solo alcuni degli elementi distintivi di Aprilia Shiver 750 GT. Grazie alle sue doti dinamiche e tecnologiche, si pone senza alcun dubbio come riferimento nel segmento. L’arrivo della semicarenatura offre a Shiver 750 GT l’opportunità di mettere in grande evidenza l’assoluta versatilità della sorella naked. La maggiore protezione aerodinamica amplia, notevolmente, il raggio di azione di Shiver 750 GT che si propone come moto “totale” per un utilizzo davvero completo. Dal commuting quotidiano, al viaggio estivo, Shiver 750 GT è in grado di accontentare alla perfezione qualsiasi esigenza offrendo sempre un’esperienza di guida gratificante, intuitiva, brillante e sicura. Aprilia Shiver 750 GT condivide con Shiver la stessa tecnica, a partire dal propulsore, un modernissimo bicilindrico a V di 90° Euro 3. Con una potenza di ben 95 cv non solo è il bicilindrico più potente della sua categoria, ma soprattutto, è dotato di una curva di coppia estremamente favorevole fin dai regimi più bassi, qualità che lo rende competitivo, quanto a tiro e vigore, con motori plurifrazionati di cilindrata maggiore. In più, l’opportunità di scegliere tra tre mappature (Sport, Touring, Rain) moltiplica le possibilità di utilizzo per il pilota che troverà sempre l’erogazione corretta, che meglio si adatta alle condizioni del tragitto da affrontare.



La potenza e la coppia esuberante del V2 vengono filtrate dal Ride-by-Wire al fine di consentire la migliore erogazione per tutti i tipi di motociclista ed in tutte le condizioni. Con la mappatura Sport il comportamento è quello grintoso e sportivo del bicilindrico Aprilia. La Touring consente una guida più morbida per i momenti in cui la performance sportiva cede il passo al piacere del viaggio o all’uso in coppia. Infine la mappa Rain, grazie alla riduzione della coppia del 25%, agevola il pilota nelle partenze su fondi insidiosi. La ciclistica di Shiver 750 GT segna un solco deciso nei confronti della concorrenza. Un telaio di tipo composito (traliccio di acciaio e piastre in alluminio) lavora in simbiosi con la forcella rovesciata con steli da 43 mm e con il robusto forcellone in alluminio con capriata di irrigidimento. Si affianca alla ciclistica efficace un impianto frenante di ottimo livello. Ai dischi da 320 mm associati a raffinate pinze radiali si affianca, per la versione ABS, un sofisticato sistema ABS a due canali che innalza ai massimi livelli la sicurezza di guida. Con quest'ultima nata dela casa di Noale si riempie quindi il vuoto nel segmento delle sport-tourer, offrendo una moto equilibrata versatile e sicura che speriamo replichi il successo della scarenata “sorellina” , la Shiver 750, anche in un mercato impegnativo come quello italiano.



fonte|infomotori.com
__________________
R1200 GS Adventure Vaccarella - Rafaniello Superstar Marathon Road - e-betella 400 rr
This is my bike. There are many like, but this one is mine. My bike is my best friend. It is my life. I must master it as i must master my life.Without me, my bike is useless. Without my bike, I am useless. I must ride my bike true. I must be faster then my enemy who is trying to get me. I must roost him, before he gets me. I will.

Rispondi quotando
  #2 (permalink)  
Vecchio 11-09-2009, 17: 20
L'avatar di tonigno
'O Zumo 'e Furcèll'
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: Napoli
Messaggi: 8,293
predefinito



L'ho vista dal vivo a fine luglio ed è imho davvero molto bella e ben fatta!

L'unica perplessità è l'affidabilità Aprilia....

Hanno evoluto in chiave touring anche la Mana .... altro "strano oggetto" che mi affascina molto!

Aprilia Mana GT
__________________
V Strom 650 ..... KALIMERA! .... la "pulcina" grigio/nera!

Ultima modifica di tonigno : 11-09-2009 a 17: 43
Rispondi quotando
  #3 (permalink)  
Vecchio 11-09-2009, 17: 50
L'avatar di tonigno
'O Zumo 'e Furcèll'
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: Napoli
Messaggi: 8,293
predefinito

Sentiamo anche un'altra campana!

Shiver GT 750: la grintosa
L’Aprilia Shiver GT è dotata di una snella semicarenatura che non ne appesantisce affatto le linee ma, anzi, le complementa molto elegantemente: studiata dallo staff di Miguel Galluzzi e ottimizzata nella galleria del vento, ingloba un bel faro sfaccettato e un plexiglas fumè piacevolmente ben calibrato. Al centro del cockpit è incastonato il classico cruscotto comune a molti modelli del Gruppo Piaggio, col contagiri affiancato da un quadrante a cristalli liquidi, ricco di funzioni selezionabili da un apposito joystick incorporato nel blocchetto elettrico sinistro sul manubrio. E ai lati troviamo due scomparti portaoggetti, con quello di destra dotato di serratura e con presa 12 Volt all’interno.
Il resto della moto è immutato, ma è sempre un bel vedere, specie per quanto riguarda l’armonizzazione estetica del posteriore, coi due silenziatori triangolari stretti ai lati del fanalino di coda.
La Shiver GT costa 8.600 euro standard, e 9.200 con l’ABS, ed è disponibile nei colori Damasco Red, Competition Black e Silver Crowd.



Il motore
Com’è noto, il brillante bicilindrico a V di 90°, accreditato di ben 95 cv a 9.000 giri con una coppia massima di 8,25 kgm a 7.000, è dotato di acceleratore elettronico Ride-by-Wire in grado di gestire “intelligentemente” le farfalle del gruppo iniezione tramite tre mappature selezionabili dal pilota, a seconda delle sue esigenze di guida: l’opzione Sport consente l’erogazione più grintosa, mentre la Touring l’addolcisce il giusto, senza togliere potenza ma amministrandola a dovere per un utilizzo più rilassato; la Rain, come il nome stesso suggerisce, ne riduce invece la coppia del 25% per favorire la guida su fondi bagnati, o comunque con poca aderenza.

La ciclistica
Caratteristica della Shiver è il telaio misto in tubi di acciaio imbullonati a piastre in lega leggera, che monta anteriormente una forcella a steli rovesciati da 43 mm di diametro, senza alcuna regolazione. La sospensione posteriore è affidata a un forcellone bello e robusto, pressofuso in lega leggera con capriata superiore di irrigidimento, che aziona un ammortizzatore Sachs (regolabile in precarico e nell’idraulica in estensione) sistemato sul lato destro in posizione cantilever molto inclinata, in modo da godere di una soddisfacente curva di progressione.
L’impianto frenante, dallo stile spiccatamente racing e con tubazioni tipo aeronautico, anteriormente verte su due grossi dischi da 320 mm morsi da pinze radiali a 4 pistoncini, mentre il posteriore da 240 mm si accontenta di una monopistoncino. Tra gli optional, ora abbiamo anche un efficace ABS a due canali realizzato da Continental: il sistema lavora indipendentemente sulle due ruote ed è specificatamente dedicato a queste moto, anche per quanto riguarda le versioni naked.



Anche le ruote hanno misure marcatamente sportive, con l’anteriore da 3,50x17 gommato 120/70 e il posteriore col cerchio largo ben 6 pollici che monta un 180/55: nella fattispecie si tratta dei recentissimi Pirelli Angel, quelli che dopo un migliaio di chilometri diventano “Demon”. Quanto alla sella, il piano di seduta è a 81 cm da terra.

Pregi: Ciclistica ottima - gomme molto efficaci - frenata - mappature motore -pulizia erogazione motore
Difetti: Coppia non esaltante


Fonte moto.it
__________________
V Strom 650 ..... KALIMERA! .... la "pulcina" grigio/nera!
Rispondi quotando
Rispondi

Tag
aprilia, shiver

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo
Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18: 48.


Powered by vBulletin versione 3.7.4
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.

WLAMOTO.COM Associazione Sportiva Dilettantistica