W LA MOTO Forum W LA MOTO Forum

Vai indietro   W LA MOTO Forum > AREA FORUM > ENTRA NELL' AREA FORUM > MONDO VELOCITA' > Sportive

Sportive
Una sola parola d'ordine: PISTAAAAA!!!!!

Rispondi
 
LinkBack Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
  #1 (permalink)  
Vecchio 07-07-2011, 07: 46
L'avatar di yurisalvatore
t'futt!!!!
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: AVERSA
Messaggi: 2,821
predefinito BMW S 1000 RR Superbike: prova di tutte versioni(stradale a quelle del Mondiale)



Monza - Sul velocissimo circuito brianzolo abbiamo provato tutta la gamma racing di Bmw, dalla versione stradale alla Stock, fino alle SBK ufficiali di Ayrton Badovini e Leon Haslam. Nei box si respirava l’aria delle corse, tutto era tremendamente uguale ad un weekend di gara, l’unica differenza è che i piloti per un giorno eravamo noi. È stato molto interessante provare sullo stesso tracciato queste quattro Bmw S 1000 RR, apparentemente così simili, ma poi così diverse tra loro nel carattere. Quattro giri per ogni moto, pochi, ma sufficienti per assaporare tutti i cavalli a disposizione e raccontarvi le impressioni di ogni moto. Abbiamo iniziato la prova con la S 1000 RR stradale, la più tranquilla, si fa per dire, delle quattro maxi sportive pronte per noi ai box.



La versione stradale resta sempre un ottimo compromesso tra pista e strada, facile da portare al limite, anche se evidenzia qualche limite nel “Tempio della velocità”. L’impianto frenante e l’idraulica delle sospensioni troppo libera, dopo qualche tornata, fanno sentire i propri limiti. Lo spazio di arresto tende, infatti, ad aumentare e la corsa della leva del freno anteriore si fa sempre più lunga e spugnosa, fino a rendere difficoltoso il punto di frenata.



La versione stock, campione del mondo 2010, è davvero quello che ciascun proprietario vorrebbe dalla sua S 1000 RR. 12 kg in meno e 15 cv in più rendono questa Stock ancora più scattante e maneggevole tra le varianti della Roggia e dell’Ascari. Le sospensioni, ben più sostenute rendono la guida maggiormente precisa, soprattutto al curvone dove si riescono a disegnare traiettorie millimetriche, senza quel fastidioso trasferimento di carico amplificato ad ogni cambiata. Probabilmente la frenata è la cosa che ci ha sorpreso di più. Alla prima pinzata ci siamo trovati il posteriore ad una spanna da terra. Anche se “lunghi” si può sempre poi contare su una forza frenante consistente, premendo a fondo la leva.


La versione SBK di Ayrton Badovini, ci incute un po’ timore, ma una volta lasciati i box ci rendiamo conto che si tratta di una Stock con più cavalli, circa 20 CV in più, ma soprattutto ancora più maneggevole grazie ad altri 14 kg in meno. Guidare una SBK potrebbe sembrare più complicato, ma girando ad una manciata di secondi dal limite della moto, risulta addirittura più semplice della versione Stock. L’erogazione è molto linerare, il traction controll “addomestica” quando serve i 220 cv e ci regala delle lunghe derapate controllate all’uscita della parabolica. Il motore spinge forte dai 6.000 giri, ma a 12.000 giri si scatena l’inferno e ci si ritrova in un istante con l’ago del contagiri al limitatore, posto a 14.500 giri, e la ruota anteriore spesso ad una spanna da terra. La spaziatura dei rapporti del cambio è più ravvicinata rispetto alla versione stock e questo consente di perdere solo 500/700 giri tra una cambiata e l’altra. In fondo al rettilineo voliamo a 310km/h, ma grazie ai circa 30kg in meno e ad un impianto frenante di primissimo livello riusciamo addirittura a “staccare” più avanti rispetto alla versione stradale.


La versione Factory di Haslam ci regala ancora qualche emozione in più, l’erogazione è più appuntita e la “spinta” dei cavalli, superata la soglia dei 12.000 giri, è ancora più marcata. Sembra anche che la curva di potenza sia più corposa in alto, rispetto alla versione italiana. La moto sembra addirittura più stabile, forse merito anche della posizione di guida più naturale rispetto a quella della moto di Badovini, su cui è leggermente più sacrificata. Il sogno si infrange quando un cartello Box compare all’orizzonte….bisogna essere dei piloti veri per meritarsi a lungo queste moto!
(motociclismo.it)
Rispondi quotando
  #2 (permalink)  
Vecchio 07-07-2011, 11: 21
L'avatar di mitico60
junior
 
Registrato dal: Oct 2009
ubicazione: per ora Lettere (NA)
Messaggi: 312
predefinito

acc che chiappa.....che goduria che emozione........
__________________
Se pensi che tutto il mondo sia sbagliato ricordati che contiene esseri come te (M. Gandhi)
Rispondi quotando
Rispondi

Tag
1000, bmw, del, mondiale, prova, quelle, superbike, tutte, versionistradale

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo
Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 05: 08.


Powered by vBulletin versione 3.7.4
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.

WLAMOTO.COM Associazione Sportiva Dilettantistica