W LA MOTO Forum W LA MOTO Forum

Vai indietro   W LA MOTO Forum > AREA FORUM > ENTRA NELL' AREA FORUM > W LA MOTO > MotoCaffè

MotoCaffè
Il piccolo bar dove quotidianamente ci fermiamo con le nostre amate moto per un caffè o quattro chiacchiere tra amici

Rispondi
 
LinkBack Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
  #1 (permalink)  
Vecchio 09-04-2013, 08: 26
L'avatar di yurisalvatore
t'futt!!!!
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: AVERSA
Messaggi: 2,821
predefinito Incidenti in autostrada: quando fermarsi e come prestare soccorso

Il terribile incidente della scorsa settimana, in cui è morto un motociclista, ha sollevato molti interrogativi su come agire per prestare soccorso senza creare ulteriori danni. Ecco come comportarsi

Non ci stancheremo mai di raccomandare ai lettori di mantenere la distanza di sicurezza tra i veicoli, sia in auto che in sella alla moto. Basterebbe adottare la normale prudenza per non venir mai meno a questa elementare norma. Eppure, soprattutto in Italia, pochissimi utenti rispettano la distanza tra i veicoli.

L’incidente
Purtroppo l’inosservanza di questa regola ha causato un incidente mortale sull’autostrada A10 il 3 aprile 2013. Il 72enne Carmelo Zuppardi ha perso il controllo del suo maxi scooter, cadendo a terra all’altezza di Voltri e restando fermo sul margine sinistro della carreggiata, all’interno della galleria Cantarena. Difficile comprendere cosa possa aver provocato la caduta: lo scooter ondeggia e sbanda prima di urtare il muro della galleria e rovinare a terra.
Le prime auto sono riuscite a evitare lo sfortunato motociclista. Non è andata così alla utilitaria nera guidata da un 59enne di Genova, che ha travolto Zuppardi e si è allontanato dal luogo dell’incidente senza prestare soccorso alla vittima.

Per questa ragione la Polizia Stradale ha divulgato le immagini del sinistro, invitando i testimoni a fornire indicazioni utili a risalire al veicolo investitore. Il pirata della strada si è costituito il giorno seguente, accompagnato dal suo avvocato; va comunque detto che la Polizia Stradale era già sulle sue tracce grazie ai numerosi filmati dell’incidente e a un pezzo di paraurti trovato sul posto. La sua “latitanza” aveva le ore contate.


L’uomo si è giustificato sostenendo di non essersi accorto dell’investimento. Inoltre si sarebbe fermato all’uscita della galleria, salvo ripartire – a suo dire – all’arrivo dei soccorsi. Ora gli è stata sequestrata l’auto e ritirata la patente, ed è stato denunciato a piede libero per omicidio colposo e omissione di soccorso.

Fermatevi, non ci sono scuse
Questo triste episodio ha sollevato nei nostri lettori l’indignazione per il sempre più diffuso illecito dell’omissione di soccorso alle vittime di incidenti stradali. Trattate come scomodi manichini, non come persone bisognose del nostro aiuto.
Per questa ragione non ci stancheremo mai di sottolineare la necessità di fermarsi a prestare aiuto alle persone coinvolte in un incidente. Si tratta di un obbligo legale (sanzionato penalmente), ma ancor prima etico.

In autostrada la faccenda si complica a causa della difficoltà di arrestare il veicolo per prestare soccorso; vogliamo quindi dare una risposta ai lettori che si sono chiesti cosa fare in un caso come quello del video mostrato dalla Polizia Stradale.

Se capita un incidente all’interno di una galleria, come dobbiamo comportarci?
L'art. 176 del Codice della Strada vieta la sosta e la fermata in autostrada, mentre dall’altra parte l’art. 189 punisce l’omissione di soccorso, anche penalmente se qualcuno ha riportato lesioni a seguito del sinistro. In primis vige quindi l’obbligo di fermarsi a prestare soccorso qualora si venga coinvolti in un incidente. Ma se le condizioni rendono troppo pericoloso il nostro intervento, cosa dobbiamo fare? E’ obbligatorio fermarsi il prima possibile nelle condizioni di massima sicurezza.


Abbiamo interpellato le nostre fonti all’interno della Polizia Stradale che ci hanno confermato come l’automobilista investitore nella galleria di Voltri si sarebbe dovuto arrestare appena possibile, in una piazzola d’emergenza o all’esterno della galleria, anche al fine di permettere l’identificazione alle Forze dell’Ordine.

In autostrada: mantenete la distanza e prestaste soccorso (in sicurezza)
Il video mostra in modo inequivocabile quanto sia importante mantenere sempre la distanza di sicurezza, soprattutto quando si viaggia ad alta velocità in autostrada. In questo modo le prime auto sono riuscite a evitare l’investimento.
In secondo luogo ribadiamo l’obbligo di fermarsi qualora si rimanga coinvolti in un incidente in autostrada. Per prestare soccorso alle persone, se le condizioni lo consentono; per chiamare i soccorsi e consentire la nostra identificazione, se la viabilità ci obbliga a fermare il veicolo in un secondo tempo.

Ricordiamo infine che anche il Codice Penale (art. 593) disciplina l'omissione di soccorso, disponendo che chi trova una persona ferita o in pericolo deve prestarle soccorso o darne avviso all'autorità. Anche se non ha provocato l'incidente.

(automoto.it)
Rispondi quotando
  #2 (permalink)  
Vecchio 13-04-2013, 12: 38
baby
 
Registrato dal: Apr 2013
ubicazione: Frattamaggiore (Na)
Messaggi: 10
predefinito

Da un anno circa frequento la croce rossa, come volontario.
Mi sono avvicinato alla CRI perché era in arrivo il mio primo figlio, avevo visto alcune trasmissioni che parlavano dei bambini che morivano per soffocamento dovuto a rigurgito, pezzi di cibo, corpi estranei, ecc. e volevo fare un corso per imparare le manovre di disostruzione delle vie aeree.
Al corso ho incontrato come istruttore una persona veramente in gamba, e da allora abbiamo unito le forze e cerchiamo, grazie alle sue competenze specifiche ed al mio lavoro, che mi porta frequentemente nelle scuole, di diffondere la conoscenza di queste manovre in più scuole possibili coinvolgendo insegnanti, genitori e spesso anche gli alunni, anzi spesso partiamo dagli alunni per coinvolgere docenti e genitori.

Da un po' mi stanno chiedendo con insistenza un progetto per la sicurezza stradale, ed a dire il vero non sapevo da dove iniziare. Non amo gli interventi basati sulle "paternali", non perché non ci sia del giusto, ma solo perché secondo me sono poco efficaci.
Proprio in questi giorni ho pensato che potesse essere una buona idea quella di organizzare un mini corso che possa fornire in poche ore delle competenze specifiche sul primo soccorso in caso di incidente, con particolare attenzione anche al soccorso dei motociclisti, e di chiedere l'aiuto dei forums di motociclisti per coinvolgere i propri iscritti.
Il 94% degli utenti della strada non ha la minima idea di come prestare soccorso, a partire dalla messa in sicurezza dell'area dell'incidente: spesso si muore proprio nel cercare di fare qualcosa.
Pensavo che i motociclisti che frequentano i forum sono generalmente più attenti a queste cose della media degli utilizzatori delle due e delle quattro ruote e si potrebbe partire da loro per cercare di ridurre questo 94%!
che ne pensate?
Rispondi quotando
Rispondi

Tag
autostrada, fermarsi, incidenti, prestare, quando, soccorso

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo
Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 00: 56.


Powered by vBulletin versione 3.7.4
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.

WLAMOTO.COM Associazione Sportiva Dilettantistica