W LA MOTO Forum W LA MOTO Forum

Vai indietro   W LA MOTO Forum > AREA FORUM > ENTRA NELL' AREA FORUM > MONDO VELOCITA' > Naked

Naked
Perchè "nudo è bello", come lo stile di queste moto spogliate di tutto, ma non del fascino di cui sono dotate

Rispondi
 
LinkBack Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
  #1 (permalink)  
Vecchio 13-10-2009, 09: 58
L'avatar di el_conguero
webmunnezz
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: Aversa
Messaggi: 7,121
predefinito MV Agusta Brutale 1090RR





Come riproporre un’icona come la MV Brutale, rinnovandola per tenerla al passo con i tempi senza rovinare il capolavoro di Massimo Tamburini? La risposta è semplice: squadra che vince non si cambia! A primo impatto questa nuova Brutale sembra identica alla precedente versione, bella e massiccia, ma da vicino, l’occhio percepisce i dettagli e le forme più distintamente. E’ cambiata, tantissimo.
Già apprezzammo i dettagli che avrebbero contraddistinto la nuova brutale, in una serie di foto spia, e le foto ufficiali ci confermano che i componenti in comune con la precedente versione sono appena il 15%. Cambiano anche i motori che nelle due declinazioni (990R e 1090RR) non hanno subito solamente un semplice aumento di cilindrata.
Nuovo sistema di raffredamento e lubrificazione, elettronica e iniezione sono inedite. Distribuzione diversa per i due modelli che pur rimanendo molto simili si differenziano per testata e gruppo termico. Un contralbero diminuisce le vibrazioni e scende il peso del sistema avviamento e generazione, 1.6kg più leggero. Cambio più comfortevole con una corsa lunga e sensore di marcia inserita.






Pompa dell’acqua dalla portata quasi doppia rispetto al precedente modello, che garantisce minor surriscaldamento alle basse andature, Filtro olio, ora ineterno e pompa olio con maggior rendimento volumetrico. L’alimentazione è stata studiata da Marelli in collaborazione con Mikuni: corpi farfallati leggeri e più compatti, pompa benzina ridotta per favorire lo spazio interno al serbatoio.
Centralina, anch’essa Marelli (5SM), con la possibilità di scegliere fra due mappe: asciutto e bagnato, che cambiano in erogazione ma non in potenza e coppia massima. Traction Control a 8 livelli, con frizione antisaltellamento per la 1090RR, mentre la 990R è dotata di frizione standard.






Telaio in Cr-Mo tutto nuovo, più compatto e con i tubi del traliccio più fini, saldature al TiG e piastre in alluminio. Angolo del cannotto più ampio di 0.5° e forcella riposizionata a 24°, con un monobraccio più lungo di 20mm. La lunghezza totale della moto di 18mm. Nuovi cerchi (in alluminio forgiato per la 1090RR) più leggeri dei precedenti, che favoriscono effetto giroscopico e maneggevolezza. Freni leggermente migliorati e dischi alleggeriti, con pinze monoblocco per la 1090RR.
Da sopra la sella apprezzeremo un manubrio più largo di 10mm, con ammortizzatore di sterzo solo sul 1090RR (optional per 990R). Sella ridisegnata, più lunga per il pilota e più confortevole per il passeggero. Sovrastrutture ridisegnate e modernizzate, che mantengono e reinterpretano le linee originali, anche per quanto riguarda faro e strumentazione. Specchi con frecce integrate, dalla gradevole forma, silenziatori a fetta di salame come la progenitrice, ma più lunghi. Prezzo di 15.500€ per la 990R, mentre per portarvi a casa la 1090RR, dovrete scucire ben 18.500€







IL TEST
Ancora una volta ci ritroviamo stregati dal fascino di una MV, che con i suoi modelli riesce sempre ad emozionarci come non pensavamo di essere più capaci di fare. Si, perché il succedersi incessante di test, prove e nuovi modelli smorza gran parte della componente emozionale che può trasmettere una nuova moto, perché le emozioni sono sempre più lente nel manifestarsi, sopite e in parte sopraffatte da quel confine in continuo movimento che separa il lavoro dalla passione.
Poi arriva la nuova Brutale, una moto che pensi di conoscere piuttosto bene, sempre la stessa ormai da 8 anni, eppure una volta alzato il velo restiamo immobili ad osservarne le forme o la magia delle sue linee, senza impegnarci affatto nel ricercare differenze con il modello precedente, come facciamo invece di solito di fronte ad un nuovo modello. Questa però lasciamo che a parlare siano le emozioni, e quell’empatia del tutto particolare che solo alcune moto sanno comunicare.
La nuova versione 2010 della MV Brutale introduce un motore profondamente rinnovato nella zona del basamento così come nella zona del raffreddamento e la lubrificazione. Nuovi anche i corpi sfarfallati, i condotti aspirazione e la gestione elettronica.







La nuova MV si presenta con due diverse motorizzazioni che differiscono esclusivamente per l’alesaggio 55×76 le misure della 990 mentre 55×79 sono quelle relative alla 1090. Misure completamente diverse da quelle delle precedenti motorizzazioni che hanno equipaggiato le versioni di Brutale viste fino ad oggi.
Le potenze sono rispettivamente di 139CV per la 990 e 144CV per la 1090, più importanti invece le differenze di coppia che passa dai 106Nm della 990cc ai 115Nm della 1090cc. Per entrambe le versioni è disponibile una versione depotenziata del propulsore da soli 100CV. Il motore mantiene il solito schema con i tre assi posti sullo stesso piano orizzontale e la catena di distribuzione centrale. Schema che per alcuni forse un po’ sorpassato ma che non penalizza affatto l’ingombro trasversale del motore.
Stesso discorso per i tre assali complanari che non penalizzano lo sviluppo del forcellone e riescono a mantenere il baricentro della moto in posizione piuttosto avanzata, favorendo quindi sia il bilanciamento della moto sia il carico e la stabilità sulla ruota anteriore. Tra gli obbiettivi del nuovo modello troviamo ovviamente la riduzione dei pesi, ricercato un po’ in tutti i particolari statici e dinamici della moto: il generatore più leggero di 1.6kg e meno rumoroso del precedente grazie anche ad un parastrappi in gomma interposto sull’asse di trasmissione del moto.

Il pedale del cambio ha ora una corsa più ampia grazie ad un nuovo gruppo selettore. Nuova pompa acqua che migliora la portata acqua al minimo e ai bassi regimi fino al 65 per cento. Il filtro olio non è più esterno al motore ma dotato di cartuccia interna posta nella parte bassa della coppa, posto in una zona profondamente rinnovata nella fusione e nel lay-out complessivo. Nella parte inferiore del basamento fa la sua comparsa anche un contralbero di bilanciamento che limita la trasmissione delle vibrazioni dovute alle forze del secondo ordine tipiche dei motori a quattro cilindri e avvertibili in particolare sui manubri.







La gestione elettronica è affidata ad una nuova centralina realizzata dalla Magneti Marelli insolitamente accoppiata a dei nuovi corpi sfarfallati marchiati Mikuni. Grandissimo è stato il lavoro svolto sulla centralina con una mappatura meticolosa e attenta che rende la risposta del motore estremamente più dolce regolare e progressiva rispetto al modello precedente.
Una Brutale più trattabile e in fondo un po’ meno… “brutale” nella risposta ai comandi, questo non solo per quanto concerne l’erogazione e la risposta alla manopola del gas ma anche per quello che riguarda la posizione di guida ora meno estrema e più eclettica rispetto al passato, per terminare con le sospensioni sempre sportive ed efficaci nell’uso in pista ma ora meglio tarate anche nell’assorbimento delle asperità stradali e votate ad un superiore comfort di marcia.

La nuova sella è più ampia in direzione longitudinale permettendo al corpo del pilota di arretrare, in questo modo anche i più alti si troveranno meno costretti in posizioni di guida scomode o affaticanti. Mentre nell’uso in pista è ora possibile arretrare in fase di staccata bilanciando meglio la distribuzione dei pesi e limitando l’alleggerimento del posteriore in fase di staccata.
L’avantreno mantiene la sua proverbiale precisione e stabilità, un avantreno a cui puoi chiedere di tutto in fase di inserimento e frenata, anche pinzando forte a moto già molto inclinata la moto accetta ogni tipo di comando senza il minimo scompenso dell’assetto. Così come sa mantenere la corretta traiettoria anche quando capita di incontrare una buca o un avvallamento del terreno durante la fase di frenata. In questi frangenti è la poderosa forcella Marzocchi a fare il miracolo scongiurando qualsiasi tipo di fondo corsa e digerendo con la sua idraulica anche le situazioni più difficili. Ma se sul misto la moto dimostra precisione e agilità da autentica sportiva è sul veloce che ci lascia letteralmente stupiti per la solidità e stabilità dimostrata dall’avantreno anche a velocità superiori ai 240km/h, frangente questo che rappresenta spesso il vero tallone di Achille di numerose naked capaci di grandi potenze.







Con la Brutale viene spazzata l’idea di dover fare i conti con una coperta spesso troppo corta per coprire in contemporanea precisione maneggevolezza nell’uso sportivo e a moto piegata, con la stabilità alle alte velocità con la moto in assetto orizzontale. Tutto questo sottolinea ancora una volta, qualora ve ne sia bisogno, la bontà del progetto iniziale che ha dato vita a questa splendida naked. Il nuovo avantreno è stato leggermente rivisto nelle misure caratteristiche con un aumento di 0,5° dell’angolo di inclinazione statica del cannotto, valori che scendono a circa 0,25° in condizioni dinamiche.

Ineccepibile anche il comportamento del motore di cui lamentiamo solo un leggerissimo effetto on-ff durante i primi gradi di apertura dell’acceleratore sulla sola versione 990, problema però riscontrabile solo in pista con la moto ancora piegata quando diventa necessario aprire e richiudere per raccordare due curve mantenendo la moto molto piegata.
Per il resto si è dimostrata ottima sia la potenza che la coppia erogata seppur i giri motori raggiunti da queste due unità sono più bassi di quelli a cui ci hanno abituato le ultime versioni di quattro cilindri sportivi. Si può insistere fino a circa 12.000 giri indicati ma già prima di questo valore conviene passare al rapporto successivo. Del resto la scelta tecnica rispetto al motore quattro cilindri della F4 1000 è stata quella di privilegiare la coppia e l’erogazione ai medi e bassi regimi piuttosto che l’allungo e la potenza ai massimi regimi.
Il nuovo motore consente anche di utilizzare due diverse mappature che non si differenziano per la potenza massima quanto per la curva di erogazione e per la risposta al comando dell’acceleratore durante le aperture parziali del gas. Le mappature si selezionano tramite il cruscotto ed il tasto di avviamento, fa inoltre la sua comparsa un efficacissimo sistema di controllo della trazione, tarabile su ben 8 livelli di intervento e molto utile sia nell’uso in pista che durante quello stradale. nell’uso in pista consigliamo l’utilizzo del livello 4 o 5 mentre su strada è più consigliabile il livello 7 o 8 soprattutto in città o in caso di asfalto sporco o bagnato.

Nuovi anche i cerchi più leggeri de 400 grammi sull’anteriore e 800 grammi sul posteriore questo sulla versione 1090 RR che utilizza cerchi realizzati per stampaggio, diminuzioni di peso anche per i cerchi della 990R anche se con ordini di grandezza inferiori rispetto a quelli sopra citati.
Nuovo anche il forcellone più lungo di 20mm e più leggero di 1.2kg, dato importante quest’ultimo se consideriamo un peso totale del forcellone di circa 6kg. Questo consente anche una corsa maggiore della ruota posteriore a parità di gradi di escursione del forcellone ed ha per ciò richiesto un nuovo ammortizzaotre posteriore rivisto nella taratura idraulica così come nei link dei leveraggi che lo collegano al forcellone.
Il mono posteriore è realizzato dalla Sachs e sulla versione 1090 RR si distingue per la presenza delle regolazioni separate tra alte e basse velocità, distinzione non presente sul mono della versione 990R. Il manubrio è ora più largo di 10mm e migliora l’impugnatura così come la manovrabilità alle basse e medie velocità. L’avancorsa misura 103 gradi correlati ai 24 gradi di inclinazione della forcella, mentre la distribuzione statica dei pesi è di 51% sull’anteriore e del 49% sul posteriore.

Gli specchi retrovisori sono ora più alti e spostati verso l’esterno mentre è stata rivista la zona delle due selle e la loro ergonomia, con il sellino del passeggero che prosegue senza soluzione di continuità con il faro posteriore a sua volta dotato luci a led ed incassato in un telaietto in alluminio pressofuso. I prezzi sono fissati sui 18.500€ per la versione 1090RR mentre per la 990R sono necessari “solo” 15.500€.
Ulteriori differenze tra i due modelli risiedono nell’impianto frenante (con la RR che utilizza dischi più grandi e pinze di tipo monoblocco) e nell’ammortizzatore di sterzo che sulla 990R è disponibile solo come optional. La RR si fa riconoscere anche per il coperchio della testa di colore rosso oltre che per le prese aria verniciate in tinta con il serbatoio. La frizione antisaltellamento infine di tipo meccanico è presente solo sulla versione RR sulla quale avremmo preferito vedere anche degli steli forcella di tipo anodizzato (questo più per un fattore estetico che per una reale necessità di maggiore scorrevolezza), però mai come in questo caso anche l’estetica vuole la sua parte.
Piace
Estetica sopraffina e ammaliatrice
Avantreno ineccepibile in ogni situazione
Accelerazione e trazione del posteriore
Punto di riferimento del mercato naked
Non piace
Costo elevato seppur giustificato dall’esclusività del prodotto
Protezione aerodinamica inevitabilmente limitata


da|motoblog.it
__________________
R1200 GS Adventure Vaccarella - Rafaniello Superstar Marathon Road - e-betella 400 rr
This is my bike. There are many like, but this one is mine. My bike is my best friend. It is my life. I must master it as i must master my life.Without me, my bike is useless. Without my bike, I am useless. I must ride my bike true. I must be faster then my enemy who is trying to get me. I must roost him, before he gets me. I will.

Rispondi quotando
  #2 (permalink)  
Vecchio 13-10-2009, 09: 59
L'avatar di el_conguero
webmunnezz
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: Aversa
Messaggi: 7,121
predefinito

__________________
R1200 GS Adventure Vaccarella - Rafaniello Superstar Marathon Road - e-betella 400 rr
This is my bike. There are many like, but this one is mine. My bike is my best friend. It is my life. I must master it as i must master my life.Without me, my bike is useless. Without my bike, I am useless. I must ride my bike true. I must be faster then my enemy who is trying to get me. I must roost him, before he gets me. I will.

Rispondi quotando
  #3 (permalink)  
Vecchio 13-10-2009, 10: 00
L'avatar di el_conguero
webmunnezz
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: Aversa
Messaggi: 7,121
predefinito

ed infine un video sui dettagli della nuova versione 2010

__________________
R1200 GS Adventure Vaccarella - Rafaniello Superstar Marathon Road - e-betella 400 rr
This is my bike. There are many like, but this one is mine. My bike is my best friend. It is my life. I must master it as i must master my life.Without me, my bike is useless. Without my bike, I am useless. I must ride my bike true. I must be faster then my enemy who is trying to get me. I must roost him, before he gets me. I will.

Rispondi quotando
  #4 (permalink)  
Vecchio 13-10-2009, 10: 04
L'avatar di tonigno
'O Zumo 'e Furcèll'
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: Napoli
Messaggi: 8,293
predefinito



E' solo il mio parere, peraltro molto diverso da quello quasi unanime del momdo motociclistico.....

.... non mi è mai piaciuta!
Credo sia una moto che ...... "non serve né pè bere ..... né pè sciacquà"!

__________________
V Strom 650 ..... KALIMERA! .... la "pulcina" grigio/nera!
Rispondi quotando
  #5 (permalink)  
Vecchio 13-10-2009, 10: 08
L'avatar di viper70
senior
 
Registrato dal: Feb 2009
ubicazione: benevento
Messaggi: 853
predefinito

tra le altre cose assomiglia molto alla ducati streetfighter.......
__________________

hornet 600
XR 600
Rispondi quotando
  #6 (permalink)  
Vecchio 13-10-2009, 10: 10
L'avatar di gipsy
O' Presidente!
 
Registrato dal: Dec 2008
ubicazione: Napoli
Messaggi: 1,102
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da tonigno Visualizza il messaggio


E' solo il mio parere, peraltro molto diverso da quello quasi unanime del momdo motociclistico.....

.... non mi è mai piaciuta!
Credo sia una moto che ...... "non serve né pè bere ..... né pè sciacquà"!

un altra moto da bar e se non è costosa non ci puoi andare al bar

:test ata:
__________________
roberto f j r 1300 A
Rispondi quotando
  #7 (permalink)  
Vecchio 13-10-2009, 10: 10
L'avatar di el_conguero
webmunnezz
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: Aversa
Messaggi: 7,121
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da viper70 Visualizza il messaggio
tra le altre cose assomiglia molto alla ducati streetfighter.......
forse è la ducati che assomiglia alla brutale
__________________
R1200 GS Adventure Vaccarella - Rafaniello Superstar Marathon Road - e-betella 400 rr
This is my bike. There are many like, but this one is mine. My bike is my best friend. It is my life. I must master it as i must master my life.Without me, my bike is useless. Without my bike, I am useless. I must ride my bike true. I must be faster then my enemy who is trying to get me. I must roost him, before he gets me. I will.

Rispondi quotando
  #8 (permalink)  
Vecchio 13-10-2009, 10: 11
L'avatar di tonigno
'O Zumo 'e Furcèll'
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: Napoli
Messaggi: 8,293
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da el_conguero Visualizza il messaggio
forse è la ducati che assomiglia alla brutale


Se non altro è uscita molto prima la Brutale!!
__________________
V Strom 650 ..... KALIMERA! .... la "pulcina" grigio/nera!
Rispondi quotando
  #9 (permalink)  
Vecchio 13-10-2009, 10: 38
L'avatar di peppino_internèt
senior
 
Registrato dal: Jun 2009
ubicazione: roma
Messaggi: 991
predefinito sarà pure na moto da bar ....

ma quanto cacchio è bella .. . e che cacchio di motore ...
nn ci arrivavo coi soldi Uagliù ... altrimenti avevate un amico con la brutale.
Nella concessionaria dove ho comprato la mia c'era anche la DB6 delirio, molto più ignorante di questa ...

So che può essere una moto inutile ... ,ma niente è più utile del superfluo
__________________
STREET TRIPLE

"Lucille blues"


San Gennà, non ti crucciar ,tu lo sai , ti voglio bbene,
ma 'na fint e Maradona squaglie 'o sang rint e ven !!
e chest è ...
Rispondi quotando
  #10 (permalink)  
Vecchio 13-10-2009, 10: 45
L'avatar di el_conguero
webmunnezz
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: Aversa
Messaggi: 7,121
predefinito

come non quotarti peppino
__________________
R1200 GS Adventure Vaccarella - Rafaniello Superstar Marathon Road - e-betella 400 rr
This is my bike. There are many like, but this one is mine. My bike is my best friend. It is my life. I must master it as i must master my life.Without me, my bike is useless. Without my bike, I am useless. I must ride my bike true. I must be faster then my enemy who is trying to get me. I must roost him, before he gets me. I will.

Rispondi quotando
  #11 (permalink)  
Vecchio 13-10-2009, 10: 46
L'avatar di peppino_internèt
senior
 
Registrato dal: Jun 2009
ubicazione: roma
Messaggi: 991
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da el_conguero Visualizza il messaggio
come non quotarti peppino
__________________
STREET TRIPLE

"Lucille blues"


San Gennà, non ti crucciar ,tu lo sai , ti voglio bbene,
ma 'na fint e Maradona squaglie 'o sang rint e ven !!
e chest è ...
Rispondi quotando
  #12 (permalink)  
Vecchio 13-10-2009, 12: 46
L'avatar di frankie
WLAMOTO!!
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: Benevento
Messaggi: 1,926
predefinito

Secondo me è un'opera d'arte.

Se avessi i soldi, la metterei volentieri nel mio garage.

L'avete mai provata? io si, ce l'ha un mio collega, un giorno me l'ha fatta provare. dunque, scesi dal giessone e salii sulla Brutale.....................sembrava di camminare a 200 all'ora su un monopattino..........praticamente davanti a te non avevi nulla, ne parabrezza, ne strumentazione, stavi col petto al vento su una "cacazzella" da 160 kg

Impressione?! avevo paura che frenando mi ribaltasse chissà dove!

A parte gli scherzi, la qualità costruttiva si avverte tutta e il motore è una bomba!!!!!!!
__________________
R1200GS ADV "red october" YAMAHA WRF 450 "La contessa" PX125[
Rispondi quotando
Rispondi

Tag
1090rr, agusta, brutale

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo
Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 08: 17.


Powered by vBulletin versione 3.7.4
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.

WLAMOTO.COM Associazione Sportiva Dilettantistica