W LA MOTO Forum W LA MOTO Forum

Vai indietro   W LA MOTO Forum > AREA FORUM > ENTRA NELL' AREA FORUM > W LA MOTO > MotoCaffè

MotoCaffè
Il piccolo bar dove quotidianamente ci fermiamo con le nostre amate moto per un caffè o quattro chiacchiere tra amici

Rispondi
 
LinkBack Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
  #1 (permalink)  
Vecchio 15-05-2012, 15: 46
L'avatar di tonigno
'O Zumo 'e Furcèll'
 
Registrato dal: Nov 2008
ubicazione: Napoli
Messaggi: 8,293
predefinito Nico Cereghini: "Troppo potere agli ingegneri?"

Ciao a tutti. A chi la scorsa settimana, a proposito di Hayden inguaiato dalla sua elettronica impazzita, mi chiedeva se credo all’ipotesi del sabotaggio, io rispondo di no. Non credo al complotto. La mia fantasia era piuttosto quella di immaginare una malefica organizzazione, una specie di Spectre, che, con l’alta tecnologia dei film, progettasse di ricattare le Case minacciando altri disturbi elettronici ai piloti di punta. La trama di un libro, insomma, mentre nella realtà tutti i team della MotoGP e della SBK hanno previsto sistemi di difesa che neutralizzerebbero qualsiasi hacker di bordo pista.

Era giusto un gioco sull’elettronica, e chi la detesta avrà apprezzato l’ironia. Odiata e amata elettronica. Come si fa a trovare un equilibrio tra chi è convinto che l’ingerenza dei sistemi più sofisticati si fa ogni giorno più pesante e odiosa, e chi invece è aperto a tutte le novità e apprezza senza condizioni questo progresso che rende guidabili anche i 200 cavalli sulla strada? Sono due visioni antitetiche della moto, forse addirittura della vita; tra chi ama la tecnologia come un moderno totem e si sente proiettato nel futuro, e chi preferisce invece le emozioni autentiche che anche gli oggetti sanno trasmettere, è legato alla sua storia e del futuro diffida. Io propendo un po’ per la seconda specie. Guardo la Borile e mi si scalda il cuore; poi però provo la seconda generazione del cambio sequenziale Honda sulla Crosstourer e mi entusiasma la possibilità di fare certe cambiate in piega che sembro Stoner. Chissà, non lo so.

Non hanno dubbi invece gli ingegneri, quelli che comandano nelle Case motociclistiche e anche quelli che lavorano con altrettanto zelo nelle commissioni europee. Dal 2017, per esempio, tutte le moto dovranno avere l’ABS, e in Germania mi risulta che ci siano già molto vicini. La sicurezza è molto importante, certo, e gli ingegneri sono brava gente, per carità. Ma sembrano tutto fervore e niente esitazioni, siamo davvero sicuri che ci facciano bene? Una volta nelle Case comandavano i boss, alla Castiglioni, gente che amava la moto, aveva fiuto ed era pronta a cogliere i nuovi gusti dei motociclisti. Io li studiavo, nelle poche riunioni che ho visto da vicino: davano retta al progettista, ascoltavano il marketing e il commerciale; sentivano tutti, e poi facevano di testa loro, prendendosi naturalmente una bella responsabilità.

Ho la netta impressione che oggi la proprietà sia meno presente, che i tanti manager bocconiani procedano un po’ a tentoni, e che alla fine sia l’ingegnere a dettare la rotta, con tutta la sua sapienza ma anche con una certa rigidità. “Fai studi umanistici -mi raccomandavano da ragazzo- così ti apri la mente”. Ma, certo, erano gli anziani a dirlo.


Nico Cereghini



Fonte:moto.it
__________________
V Strom 650 ..... KALIMERA! .... la "pulcina" grigio/nera!
Rispondi quotando
Rispondi

Tag
cereghini, nico

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo
Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 03: 54.


Powered by vBulletin versione 3.7.4
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.

WLAMOTO.COM Associazione Sportiva Dilettantistica