W LA MOTO Forum W LA MOTO Forum

Vai indietro   W LA MOTO Forum > AREA FORUM > ENTRA NELL' AREA FORUM > MONDO VELOCITA' > Sportive

Sportive
Una sola parola d'ordine: PISTAAAAA!!!!!

Rispondi
 
LinkBack Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
  #1 (permalink)  
Vecchio 26-03-2012, 16: 36
L'avatar di Pierobull
W LA MOTO
 
Registrato dal: Jul 2009
ubicazione: PIEMONTE
Messaggi: 4,349
predefinito RITRATTO di Kenny Roberts il marziano del motociclismo.

Aveva lo sguardo smarrito quel giorno a Imola, il 5 settembre 1983, Kenny Roberts, incredulo di aver perso per soli 2 punti quello che sarebbe stato il suo quarto titolo mondiale.

La corona di re era finita sulla testa di quel ragazzetto della Louisiana che rispondeva al nome di Freddie Spencer. Sul gradino più alto del podio, ma con amarezza. Fu così che terminò la carriera di “King Kenny”, il “marziano” del motociclismo, il primo yankee capace di vincere il titolo mondiale della classe 500.




Cresciuto tra mucche e cavalli in una fattoria nelle campagne di Modesto, in California, il piccolo Kenny scoprì la moto all’età di 12 anni. Si era infatti costruito una minimoto con il motore di un tagliaerba.

Fu amore a prima vista, anche se quel primo approccio non fu certo dei più felici: il piccolo Kenny si ribaltò e si ferì ad un ginocchio. Ma già l’anno successivo disputò le prime gare di dirt-track e colse i primi grandi successi.

E nel 1978, quando debuttò nel Motomondiale, si dimostrò subito un vincente, conquistando il primo dei suoi tre titoli mondiali consecutivi. E’ vero, il campione uscente Barry Sheene, dopo l’esordio vittorioso in Venezuela, fu colpito da un virus che lo tenne fuori per metà stagione, ma questo nulla tolse alla grande impresa di Roberts.



Era bello vederlo guidare, ricordava molto il grande Jarno Saarinen. Soprattutto nelle curve, con il ginocchio a fregare sull’asfalto in modo da far sovrasterzare la moto. Perché Kenny, che forse colto non era, ma intelligente sì (e anche molto) aveva capito che, per percorrere forte la curva, il ginocchio interno doveva fungere da perno sul quale spostare il peso del corpo.

Facendo così l’effetto sovrasterzante aiutava la moto nella percorrenza della curva.

"Nell’ultima gara stagionale (era riferito alla stagione 1972) presi una brutta sbandata rischiando di cadere: riuscii a controllare la moto e a rimanere in sella toccando l’asfalto con il ginocchio!

Era la prima volta che mi accadeva. Pensai e capii immediatamente che sarebbe stato possibile accentuare l’inclinazione della motocicletta in curva spostando in modo più importante il peso del corpo e utilizzando il ginocchio della gamba interna alla curva come riferimento, facendogli sfiorare il terreno…” Ecco come “King Kenny” spiegò la sua nuova teoria.

Contro Barry Sheene e Virginio Ferrari prima, contro Marco Lucchinelli, Franco Uncini e Freddie Spencer poi. Dei suoi numerosi duelli, probabilmente, il più bello fu proprio quello con Freddie Spencer a Imola nel 1983, nell’ultima gara della stagione.

Roberts e Spencer a contendersi il titolo e un giovane Eddie Lawson, compagno di squadra di Kenny, ago della bilancia. Kenny vinse la gara, ma il giovane Lawson non riuscì a mettersi alle spalle quel ragazzetto della Louisiana, che conquistò il titolo mondiale.

Roberts e Spencer rivoluzionarono il modo di guidare la moto, tant’è che, ancora oggi, in pista, si guida come loro ci hanno insegnato.

v.pianetariders
__________________
...1991-1992-1993-1994-2005-2010-..
Rispondi quotando
Rispondi

Tag
del, kenny, marziano, motociclismo, ritratto, roberts

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo
Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 16: 07.


Powered by vBulletin versione 3.7.4
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.

WLAMOTO.COM Associazione Sportiva Dilettantistica