W LA MOTO Forum W LA MOTO Forum

Vai indietro   W LA MOTO Forum > AREA FORUM > ENTRA NELL' AREA FORUM > MOTOTURISMO > Sport Tourer

Sport Tourer
Dal giro in pista al giro del mondo: perchè la velocità non è l'unica passione

Rispondi
 
LinkBack Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
  #1 (permalink)  
Vecchio 11-04-2011, 18: 15
L'avatar di Pierobull
W LA MOTO
 
Registrato dal: Jul 2009
ubicazione: PIEMONTE
Messaggi: 4,349
predefinito Test bmw k 1300 s 2011

Quando si parla di moto BMW quello che agli appassionati salta subito alla mente è l’immagine di moto comode, tecnologicamente avanzate, compagne di viaggio e divoratrici di chilometri..... (bella questa )




Ma ormai molti anni la Casa Bavarese ha virato in direzione di una maggiore sportività da parte di numerosi suoi modelli. La K 1300 S è stata la prima BMW a mostrare i denti e ad un unire ad una guida stradale ad ampio raggio delle prestazioni da supersportiva è stata la K1300S, che ha riproposto la gamma K a quattro cilindri dopo qualche anno di latitanza dal mercato.

Dopo aver rotto il ghiaccio con la versione S (carenata) la gamma K si è allargata con la nake R e la touring GT (oggi diventata a sei cilindri). Senza dubbio il concetto di moto sportiva che più si avvicina alla filosofia della casa bavarese: una moto eccellente nelle prestazioni, capace di garantire anche un discreto confort e una buona versatilità, dalle linee sportive, ma senza estremismi, che richiamano un utilizzo più stradale che non da pieghe tra i cordoli.

La K1300S, per la stagione 2011, presenta affinamenti alla carrozzeria, che non ne stravolgono affatto i concetti nelle linee. Ad un frontale largo e protettivo, dove troviamo nuovi specchi retrovisori e frecce incorporate, fa da contraltare un codino affusolato, dai lineamenti più morbidi e maniglie passeggero meglio raccordate alle linee di insieme. Il concetto di sportività abbinata alla versatilità lo troviamo sintetizzato nel disegno della strumentazione: ampia e ben visibile, completa in tutto ciò che necessita di informazioni, garantisce ottima leggibilità , di impostazione sportiva, ma comunque degna di una tourer. Formata da due unità circolari -contagiri e contachilometri- abbinata ad un elemento LCD da dove si accede ad una serie di informazioni: consumi, tipo di assetto, controllo dei sensori ABS, mappature motore (ESAII) e marcia inserita.

DINAMICA
La moto, grazie alla configurazione del telaio ed ai cilindri fortemente inclinati in avanti, mantiene un baricentro molto in basso. Ciò si traduce in una guida che predilige un equilibrio generale, e che rende la moto godibile in ogni situazione di marcia, sia nella guida da soli o in coppia con bagagli al seguito, nonostante il suo peso che sfiora i 254 kg compreso il pieno di benzina (circa 19kg) Ricordiamo la sospensione anteriore Duolever; mentre al posteriore troviamo il forcellone oscillante monobraccio con Paralever.

Una ciclistica che ben coadiuva il carattere del motore, che porta la K1300 a disimpegnarsi ottimamente sia in autostrada sia che si stia affrontando una serie di tornanti. L’impianto frenante si dota di due rassicuranti dischi da 320 mm all’anteriore e da un disco di 256 mm al posteriore, con pinze flottanti a doppio pistoncino, tutto ciò che serve per garantire spazi di arresto contenuti, considerando comunque il peso, e cimentarsi in qualche staccata un po’ più “cattiva” con un inserimento forse un po’ duro in curva, dovuto probabilmente al muso abbondante che predilige la protettività e che oppone resistenza nei cambi di direzione nel misto stretto.

Una volta presa la mano però, la guida è godibilissima, con angoli di piega che scendono sempre più ed in tutta scioltezza. Questa BMW K1300s sa farsi stimare soprattutto nei percorsi lunghi, manca forse un piccola sistemata alla posizione di guida, un po’ più comoda preferibilmente, per poter tranquillamente tenere velocità di crociera sostenute senza affaticamenti eccessivi. BMW comunica un prezzo di listino di 17.250 chiavi in mano, che include oltre al primo tagliando, anche il sistema frenante Evo Integral Abs di serie. Disponibile nelle colorazioni Light grey metallic, Magma red/ nero zaffiro met, Lupin Blue/alpine White/ nero zaffiro met.

Optional disponibili
Pacchetto safety: Controllo di trazione Asc + Controllo di pressione gomme RDC 420 Euro
ESAII 720 Euro, controllo di trazione ASC 310 Euro, Cambio elettro assistito 220 Euro, controllo pressione pneumatici RDC 220 Euro, portapacchi 120 Euro, computer di bordo 165 Euro, antifurto 220 Euro, manopole riscaldabili 220 Euro

Pregi e difetti
Piace
Versatilità
Erogazione motore
Frenata
Comfort a medio raggio

Non piace
Protezione aerodinamica migliorabile
Frizione a caldo

Scheda Tecnica
Motore
Quattro cilindri in linea a 4 tempi raffreddato a liquido, quattro valvole per cilindro, doppio albero a camme in testa
Cilindrata 1.293 cc
Potenza max 129KW (175CV) a 9.250 g/min
Coppia max 140 Nm a 8.250 g/min
Alimentazione Iniezione elettronica con regolazione antidetonazione (BMS-KP)
Consumi
4.7 l per 100Km a 90 km/h
5.3 l per 100Km a 120 km/h
Freni
ant doppio disco da 320 mm con pinze fisse a quattro pistoncini
post disco singolo da 256 mm pinza flottante a doppio pistoncino
Dimensioni e peso
Lunghezza totale 2,182 mm
Interasse 1,585 mm
peso a secco 228kg
in ordine di marcia e con pieno di benzina (19 l di cui 4 l di riserva) 254 Kg
Trasporto max consentito (con equipaggiamento di serie) 206 Kg


v.motoblog
__________________
...1991-1992-1993-1994-2005-2010-..
Rispondi quotando
Rispondi

Tag
1300, 2011, bmw, test

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo
Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 18: 09.


Powered by vBulletin versione 3.7.4
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.

WLAMOTO.COM Associazione Sportiva Dilettantistica